CARABINIERI FERITI DOPO UN INSEGUIMENTO

«Ho sentito il comandante Filannino ed il Capitano Iovine per sincerarmi delle condizioni dei due carabinieri feriti. Ho pregato il comandante di caserma di portare ai due militari il nostro caloroso abbraccio e l’augurio di rivederci presto a Giovinazzo. Quanto accaduto a prima ora, è la dimostrazione che il territorio è presidiato e che le forze dell’ordine sono sul pezzo. Ai malviventi non può sempre andar bene come stamattina e prima o poi avranno la peggio. Ai nostri carabinieri, il sentito ringraziamento per la loro abnegazione e
vicinanza».

Questo il messaggio che il Sindaco Depalma ha diffuso sui social.
Parole di gratitudine ai due carabinieri feriti a seguito di un inseguimento avvenuto ieri mattina, intorno alle 5.10, a Giovinazzo.
La pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Molfetta ha agito nel tentativo di
fermare due uomini a bordo di un’Alfa Romeo Giulietta, sospetta perché collegata ad alcuni furti avvenuti, che si erano rifiutati di farsi controllare la propria vettura ed anzi avevano immediatamente accelerato per scappare. Ne è nato un inseguimento in cui hanno avuto la peggio i Carabinieri, mentre l’auto è riuscita a dileguarsi.
L’Alfa Romeo Giulia dei Carabinieri si è schiantata contro un mezzo agricolo, all’incrocio con via Balilla.

Il conducente del mezzo agricolo è stato condotto all’ospedale “Don Tonino Bello” di Molfetta, mentre sono più gravi (ma sono fuori pericolo) le condizioni dei militari, soccorsi dal 118 per i traumi riportati, e condotti invece al Policlinico e al San Paolo di Bari.
Alla Polizia di Stato il compito di condurre le indagini.