TOURING JUVENATIUM: PREMIAZIONE CONCORSO DI POESIA DIALETTALE 2022

Ha fatto registrare il tutto esaurito nei posti la manifestazione conclusiva dell’8^ edizione del concorso di poesia dialettale “Iè propeie ovére…u’ pròvèbeie nan se sbaglie mè”, tenutasi ieri sera presso l’oratorio San Giovanni Paolo II della parrocchia S.Domenico ed organizzata dall’associazione culturale Touring Juvenatium.

11 gli autori partecipanti al concorso coordinato da una instancabile Cristina Iride e presentato dalle brave Mara Iessi e Mina Altieri, con la supervisione del Presidente Vito Fumai.

Sono intervenuti all’evento il Sindaco Michele Sollecito che nel sottolineare l’importanza acquisita da Giovinazzo dal Seicento in poi ha sottolineato come anche il vernacolo, se fosse stato scritto anziché affidato solo alla tradizione orale, avrebbe lasciato traccia negli archivi.
Ha fatto eco l’assessore alla Cultura Cristina Piscitelli che ha lodato l’attività di un’associazione, quale la Touring che rappresenta un punto fermo nel panorama associativo locale per la trasmissione alle future generazioni della “cultura giovinazzese”.

Ma veniamo ai premi.
La commissione cultura dell’associazione Touring Juvenatium ha conferito tre premi:
Premio musicalità a Giuseppina Demartino
Premio originalità a Gaetano Cervone
Premio merito a Florinda Bavaro.

Per decretare i vincitori di questa 8^ edizione, al voto della commissione cultura, interna alla Touring, si è aggiunto, novità di quest’anno, il voto estemporaneo dato dalla Giuria tecnica di qualità composta da 5 elementi.

Al 3° posto si è classificata Elisabetta Raguseo (Stizza fisse rompe u sass. Giuanne e la zia Anne).
Al 2° posto è arrivata Myriam Massari (L’acque ca nan a’fatt, ‘ncil sté).
Il 1° posto se l’è aggiudicato Giuseppina Demartino (Na storje d’alte timbe).

La serata é stata allietata dagli intermezzi musicali di Savino Scivetti alla chitarra e Luca Marzella alla tastiera e dalle prelibatezze dolciarie del maestro pasticcere Nicola Giotti.

Una menzione speciale la nostra redazione intende farla a Nicola Marolla che ha declamato due originalissimi componimenti dialettali, fuori concorso, dedicati l’uno all’importanza della tradizione del vernacolo e del concorso di poesia, in particolare, e l’altra a descrivere le caratteristiche dei partecipanti stessi.

Nella nostra photogallery gli scatti dei momenti salienti della serata nonché i testi dei componimenti vincitori di questa edizione. (https://www.touringjuvenatium.it/2022/07/31/poesie-vincitrici-2022/)