ROSELLI, CUORE BIANCOVERDE

Dopo l’exploit della stagione 2021/2022 chiusa con ben 13 marcature in serie A2, Nicolò Roselli, bomber di razza, ha vissuto il campionato forse più brillante, in particolar modo dal punto di vista personale, da quando indossa la maglia del Giovinazzo C5.
Decisivo in parecchi incontri, lottando su tutti i palloni con la grinta agonistica che lo contraddistingue, con una maturità caratteriale da veterano ha attirato le attenzioni di altre società che, in estate, hanno provato a strapparlo ai colori biancoverdi.
Ma il pivot classe 98 ha resistito alle sirene che lo volevano in altre parti dello stivale e, nei giorni scorsi, ha raggiunto l’accordo per un nuovo anno tra le fila di quel club che lo ha visto crescere e raggiungere i livelli attuali che gli competono.
Tra l’altro nel prossimo torneo costituirà reparto con un atleta del calibro di Silon Junior che di goal se ne intende eccome e non potrà essere che punto di riferimento, per la punta giovinazzese, nel migliorarsi ulteriormente.

«Penso di avere meritato un altro anno col Giovinazzo C5 – ha detto Roselli, commentando la sua riconferma – per quanto ho fatto l’anno scorso sul campo. E non mi riferisco solo alle reti realizzate, ma anche al mio rendimento. Devo riconoscere che parecchi meriti sono dell’allenatore Darci Foletto che ha saputo sfruttare al meglio le mie caratteristiche e darmi parecchia fiducia. È vero – ha ammesso -, mi hanno cercato parecchie squadre ma credo di poter ancora dare molto alla causa biancoverde e al club del presidente Antonio Carlucci e del suo direttore sportivo Gianni Lasorsa. Conosco mister Francesco Faele che mi ha allenato dai tempi dell’under e sono certo che anche lui continuerà a migliorare la mia crescita tecnica».

Insomma, le premesse ci sono davvero tutte per continuare ad ammirare un Roselli tra i sicuri protagonisti della prossima serie A2 che sicuramente sarà in grado di non far rimpiangere le partenze di qualche suo ex compagno.