GIOVINAZZO C5, IL SALUTO DI ALVES: «AVRETE UN TIFOSO IN PIÚ»

«Ringrazio la società e i tifosi per questa opportunità nella realtà di Giovinazzo: al PalaPansini ho davvero provato i brividi».
Così Felipe Alves saluta il club del presidente Antonio Carlucci dopo tre stagioni in riva all’Adriatico e ben 32 reti, 16 soltanto nell’ultima stagione: «Dopo tre anni pieni di soddisfazioni è giunta l’ora di cambiare – le parole del laterale e pivot brasiliano classe 99 -. Ho vissuto tre anni incredibili passando dalla serie B sino alla Final Four di serie A2. Oggi posso dire che sono state tre stagioni pieni di emozioni».

Spazio poi ai ringraziamenti da parte dell’atleta arrivato nell’estate del 2019 dopo le esperienze nel Futsal Marigliano, nel Jaraguá Futsal e nella Virtus Romanina, dove con l’Under 18, è giunto sul gradino più alto del podio nel campionato regionale, mentre con la rappresentativa del Lazio ha trionfato nel Trofeo delle Regioni prima di transitare nella Roma C5: «Tutto ciò è stato possibile grazie al gran lavoro fatto dalla società che dal primo giorno non ci ha mai fatto mancare nulla. Un ringraziamento particolare va ai miei amici di squadra i quali mi hanno subito accolto nella loro famiglia. Sì, una vera famiglia perché il nostro è stato uno spogliatoio unico. E poi un grazie particolare va ai tifosi, più unici che mai. Un pubblico che fa invidia a tutt’Italia, un pubblico che non ci ha mai lasciato: è stato bello vivere questi tre anni con la maglia del Giovinazzo C5 e giocare davanti ad una tifoseria così calda. Una cosa certa: ora il Giovinazzo avrà un tifoso in più».

Nel ringraziarlo delle prestazioni offerte e della professionalità espressa, il Giovinazzo C5 augura all’atleta Felipe Alves, un esempio di professionalità dentro e fuori il campo, le migliori fortune sotto il profilo umano e professionale. «Le nostre strade si separano – dice il direttore sportivo Gianni Lasorsa – ma siamo consapevoli di quanto abbia dato alla causa e delle sue straordinarie doti che, ne siamo certi, continuerà a mostrare nel futsal italiano».